lunedì 4 luglio 2016

Gli attentati di Parigi e di Bruxelles: altri due clamorosi False Flag

Gli attentati di Parigi 
e di Bruxelles:


altri due clamorosi "False Flag"

Nella strategia dei burattinai si inscrivono perfettamente i due attentati di Parigi e di Bruxelles; falsi attentati che servono per imprimere paura e tensione tra la popolazione ignara e credulona, che crede al mainstream come fosse il Verbo divino: tutto quello che viene propinato da televisioni e giornali è vero, per assunto. Tutto il resto non esiste o è falso.
Intanto ci si abitua a vedere scorrazzare per le strade delle nostre città militari e camionette dell'esercito; si invocano i poteri forti che si accettano come l'unica soluzione al pericolo 'terrorismo'. Il gioco è semplice tutto sommato e molto ben collaudato, fin dagli incidenti del golfo del Tonchino, che servirono agli Stati Uniti per dichiarare guerra al Vietnam e ancor prima quando gli inglesi affondarono appena dopo la seconda guerra mondiale una nave carica di Ebrei in viaggio per la Palestina, per addossarne la colpa ai Palestinesi e intervenire militarmente in appoggio agli stessi Ebrei garantendo l'instaurazione del nuovo stato d'Israele in quell'area... 
L'abbattimento delle Torri Gemelle di New York ne è del resto l'esempio più oltraggioso e criminale...
Occorre quindi esser desti, non fidarsi di ciò che ci viene propinato come la verità dei fatti. I mass media infatti sono al servizio degli stessi impostori che li finanziano e concludono egregiamente il lavoro sporco, facendoci credere le assurdità più improbabili e menzognere.
Vi invito, cari amici, a visionare i due documentari sui fatti di Parigi e di Bruxelles, non perché dobbiate 'credere' ad un'altra verità, ma perché possiate dedurre da voi il significato di un'infinità di incongruenze che vi vengono descritte e riportate con scrupolosa attenzione. 
Potrei concludere infine questa piccola introduzione con l'ammonimento di Gesù il quale diceva ai suoi: "Siate semplici come colombe e astuti come i serpenti".
Buona visione.

Dinaweh



Attentato di Parigi





Attentato di Bruxelles
(English and Italian version)



Nessun commento: